L'Umbria si rimette in Moto

25 e 26 marzo

ed ha bisogno di voi Bikers ... #UmbriaMoto

"La differenza tra viaggiare in macchina o su una moto è come la differenza tra osservare il mondo come spettatore o far parte del mondo"


E far parte dell'Umbria è davvero emozionante!!!
Venite l'ultimo weekend di marzo in Umbria, scoprite le bellezze dell'Umbria e diventate testimonial 
postando sui nostri profili social le vostre foto degli scorci più suggestivi con la mention #UmbriaMoto
Potete dormire da noi ad una tariffa "Bikers" e poi raggiungere tutti gli altri per un giro in Umbria
lungo strade dai paesaggi mozzafiato.

Tariffe davvero speciali per #Umbriamoto a voi riservate:

Camera Doppia/Matrimoniale con prima colazione a buffet a 50,00 Euro;

Camera Singola con prima colazione a buffet a 40,00 Euro;

I prezzi sono a camera e non compresivi di tassa di soggiorno pari a 1,50 Euro per persona e a notte.

Se desiderate cenare, durante il vostro soggiorno nel centro storico, noi siamo convenzionati con uno dei migliori ristoranti di Perugia;

Menù con primo, secondo, contorno, dessert a solo 20,00 Euro a pasto con bevande escluse.

Clicca qui per inviare la tua richiesta e non dimenticare di scrivere #UmbriaMoto per poter accedere alla tariffe riservate!!!


Il Saluto del Motocicla

Il Saluto del Motocicla


Cari centauri,
nei vostri viaggi, avrete di sicuro incontrato un altro motociclista e salutato nel modo che ormai è una consuetudine consolidata,
con la mano sinistra con le dita alzate o con il piede sinistro alzato.

Queste le possibili origini del saluto del motociclista

1. La leggenda narra infatti di un cavaliere solitario di ritorno da una crociata che percorreva un sentiero di montagna in una tranquilla giornata di sole.
In alcuni tratti egli godeva nello spronare il suo cavallo per sentire il vento attraverso le fessure della sua armatura per poi rallentare e godersi i rumori del bosco che attraversava mentre sgorgeva le torri del castello dove stava facendo ritorno.  Quand'ecco scorgere in direzione contraria la figura di un altro cavaliere che si avvicinava anch'egli felice.
Quando i due si incrociarono, quello proveniente dal castello, sollevò la mano destra e con l'indice ed il medio disposti a "V" 
salutò il cavaliere di ritorno il quale, non ricambiò il saluto...
Il cavaliere di ritorno dal castello era diventato l'amante della principessa in assenza del cavaliere partito per la crociata. 
Ecco quindi come è giunto fino a noi, cavalieri di oggi, il gesto di salutarsi con le classiche dita a "V", poiché quello che non saluta, automaticamente impersonifica il cavalier cornuto…

2. Due cavalieri che all'interno di un bosco, dopo giorni passati a cavalcare in solitario, si incrociarono e senza un perchè alzarono entrambi la mano con le dita a V.
Giunti alle reciproche destinazioni raccontarono l'accaduto e l'episodio venne considerato come segno di amicizia. Della storia si trova traccia anche nel racconto di Re Artu' e la tavola rotonda. 
Resta il fatto che "probabilmente" il saluto fra cavalieri sia retrodatabile all'inizio del 1200 d.c. quindi quando rifacciamo questo gesto in realtà ci scambiano un segno d'amicizia.

3.
  C'è chi fa risalire a Churchill il saluto con le due dita unite, che egli stesso riprese da un'epica battaglia vinta.
Sembra sia un riferimento agli arcieri i quali, se fatti prigionieri, venivano privati proprio delle due dita, indice e medio,che servivano per tendere le frecce negli archi... al rientro coloro che erano sfuggiti a tale sevizia evidenziavano le dita sollevando la mano, per far vedere che erano ancora in grado di combattere con l'arco...

Finita l'era dei cavalli e con l'invenzione delle motociclette questo saluto fatto su 4 zampe è passato su 2 ruote. II saluto quindi tra bikers risale senz'altro con l'inizio della invenzione della prima motocicletta con motore a scoppio viene fatta risalire a due inventori tedeschi, Gottlieb Daimler e Wilhelm Maybach che costruirono il primo prototipo nel 1885 in una piccola officina di Cannstatt (nelle vicinanze di Stoccarda).


Hai bisogno di informazioni?

+39 075 5722845

Richiedi informazioni

Vai alla pagina di contatto